IL PUNTO
27-02-2018 13:38 -


I biancazzurri tornano nel massimo campionato dilettantistico regionale, i gialloblù non perdono da 14 incontri. Salento Football, Carovigno e Talsano: la salvezza diretta è solo per due

Alla vigilia del ventinovesimo turno la certezza era una sola: solo il Brindisi poteva essere padrone del proprio destino e così è stato, perché i biancazzurri tornano con una vittoria dalla trasferta di Tricase e si aggiudicano, con una giornata d´anticipo, la conquista del titolo. Era dal 2009 che la squadra con la V sulla maglia non vinceva un campionato. Una doppietta di Margarito e un gol di Cordisco permettono al Brindisi di cogliere il ventunesimo risultato utile consecutivo. Sessantuno reti realizzate, miglior attacco del torneo, ventuno reti subite, miglior difesa al pari del Mesagne, maggior numero di vittorie, diciannove, minor numero di sconfitte, due: sono i numeri che fanno da cornice alla cavalcata biancazzurra.

È un finale di campionato amaro per l´Ostuni, costretto al secondo ko consecutivo e incapace di vincere da tre giornate. La sconfitta casalinga con la Deghi Lecce, che può, invece, festeggiare la salvezza, costa il secondo posto solitario agli uomini di mister Ciraci, ora appaiati da un super Mesagne, imbattuto da quattordici giornate, in cui sono arrivati nove successi. Inoltre i gialloblù si coccolano il capocannoniere del torneo: con la doppietta siglata nella vittoriosa trasferta di Racale, Gianni Mummolo si issa al primo posto solitario della classifica cannonieri con diciassette marcature. Niente male per uno che prima punta non è.

Molte ombre sul finale di campionato del Tricase, che nell´ultima giornata deve vincere per evitare che la regole dei sette punti lo estrometta dalla disputa dei playoff. Attualmente il distacco da Ostuni e Mesagne è di cinque punti. Detto della salvezza della Deghi, si giocherà un solo playout: al momento è certa la partecipazione del Copertino, che si fa stoppare in casa dal Maglie. L´altra squadra uscirà fuori tra Talsano, incapace di andare oltre lo 0-0 casalingo con l´Ugento, a cui serviva giusto un punto per la matematica salvezza, Salento Football e Carovigno, che pareggiano tra di loro. E nell´ultima giornata si affronteranno proprio Carovigno e Copertino, mentre il Talsano andrà a fare visita alla Deghi e la Salento Football al Lizzano.

Con la vittoria sul Lizzano, il Sava, che possiede il peggior attacco (diciassette gol), abbandona l´ultimo posto della classifica, ora di competenza del Massafra, peggior difesa del torneo con settantasei reti subite. L´Uggiano e il Copertino sono le squadre che hanno pareggiato di più, dodici volte.


Fonte: SalentoSport