25 Giugno 2022
News
percorso: Home > News > CALCIO A 11

IL POST DI RINGRAZIAMENTO DI MISTER ANDREA MESSINA

Ci ho messo 24h per realizzare cosa è successo in questi ultimi due giorni.

Sabato ero talmente teso e nervoso che non sono riuscito nemmeno a ringraziarvi tutti per i tantissimi auguri ricevuti.
Domenica poi dopo una giornata intera con il cuore in gola, al triplice fischio sono crollato, mi sentivo come se un treno avesse passeggiato sul mio corpo ma non usciva sangue, sprizzavo felicità da ogni poro.
Ho iniziato a giocare a calcio che avevo pressappoco l'età di Davide in questa foto, sognavo la Serie A e non scendevo in campo se non mi assegnavano la N.3 di Maldini.
Inutile sottolineare che non mi ci sono nemmeno lontanamente avvicinato a raggiungerlo il mio sogno, ma sono stati comunque più di 35 anni meravigliosi e cosa più importante: mai avrei immaginato, nemmeno nel più fiabesco dei finali, che il mio ultimo anno da calciatore si sarebbe concluso con una finale Playoff vinta al pari del mio primo anno da allenatore, visto il doppio ruolo ricoperto.
Chiudere un percorso ed aprirne contestualmente un altro con l'abbraccio di mio figlio, dei miei ragazzi e di un intero paese che ci ha sostenuti e spinti oltre i nostri limiti era forse l'unica circostanza che mi avrebbe permesso di salutare definitivamente la mia gioventù e abbracciare la maturità con gli occhi pieni di speranze e la voglia di sentirmi ancora utile in questo sport. Credo che Dio abbia compreso la mia difficoltà e mi abbia fatto un regalo in questo senso.
Non mi aspetto nulla dal futuro, studierò per mettermi in condizione di poter insegnare qualcosa ai giovani, per poterli vivere e respirare mentre rincorrono una palla e metterò loro a disposizione il cuore, la passione e l'umiltà che ho sempre avuto fin da quando un vecchio amico, che fa certamente il tifo per me da lassú, mi chiamò "Fhierro" e mi insegnò ad essere un uomo, visto che un campione non poteva farmi diventare: "Ie so Mister, fazz a formaziam ma i miracoli nan ni saccie fe!"
Grazie in ritardo a tutti per gli auguri, grazie alla mia famiglia per sostenermi sempre e sopportare le mie assenze, grazie ai miei meravigliosi ragazzi, grazie al Presidente Andrea Colucci e al Vice Presidente Salvatore Turco per aver creduto in me, per avermi voluto bene come un figlio e fatto sentire importante ogni singolo giorno, grazie ai miei collaboratori Angelo Cavaliere e Paolo Giuseppe Tateo per avermi accompagnato in questa avventura, aver sopportato la mia pignoleria e il mio carattere forse fin troppo focoso a volte ma mai scorretto verso due persone eccezionali che di diritto fanno parte ormai delle mie amicizie più strette e sincere e grazie alla gente di Carovigno per essere tornata allo Stadio e aver aiutato questo gruppo fantastico a compiere una impresa in cui nessuno credeva.

Grazie, grazie, grazie.....Forza ASD RF Carovigno 1949 !!

Fonte: Redazione
News CALCIO A 11
NEWS CALCIO A 5

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Trattamento dati - informativa sulla privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Trattamento dati - informativa sulla privacy  obbligatorio

cookie