14 Dicembre 2019
[]

News
percorso: Home > News > REPERTORIO

CAROVIGNO, seconda sconfitta consecutiva


I rossoblù cadono nuovamente a Maruggio con il Manduria

Altri quattro gol rifilati alla difesa carovignese che dovrebbe mettere in allarme la compagine di mister Zella. Assente Tamborrino per problemi sanitari, il mister oritano schiera in difesa Urso, De Carlo, De Tommaso e Diagnè. In porta esordisce Marco Marinò. A centrocampo Galasso, Gianluca Greco, Niccolò Greco e Thomas Lanzilotti. In attacco il neo acquisto Mattia Marinò e Scarcella. L’inizio del match è vivace con il Manduria che insidia da subito la porta di Marinò. Già al 7’ Birtolo ha la prima occasione che sciupa di poco. Il team di mister Cosma è d’attacco, Riezzo è in gran giornata e proprio lui segna il primo gol al 16’. Il Carovigno si fa vedere in avanti grazie ai lanci precisi di Niccolò Greco. Scarcella sulla sinistra riesce a dribblare più volte la difesa bianco verde e si inserisce in area, ma senza cogliere l’attimo per il tiro di precisione. Dopo soli 5 minuti arriva il raddoppio del Manduria ad opera di Birtolo che tira preciso in porta grazie ad alcune incertezze difensive. I rossoblù reagiscono, e lo fanno bene. Al 35’ Scarcella dalla sinistra si accentra con una serie di palleggi e lancia la sfera in porta realizzando il suo primo gol stagionale con la maglia rossoblù. Il gol dà una buona dose di ottimismo alla squadra di mister Zella e inizia a far vedere buone trame di gioco. Thomas lanzilotti e Niccolò Greco fanno un duro lavoro a centrocampo facendo salire la squadra. Nel momento migliore del Carovigno giunge il terzo gol del Manduria su un calcio di rigore concesso dal sig. Ancona di Taranto su atterramento di Riezzo ad opera di Diagnè. Lo stesso bomber realizza e si va al riposo con il risultato di 3-1.
Ripresa con brio da parte delle due squadre, il Carovigno sostituisce Gianluca Greco con Tidiane e Galasso con Pasquale Lanzilotti. L’ivoriano sulla sinistra è insidioso è mette in difficoltà la retroguardia locale. Al 52’ Tidiane sfiora il gol del 3-2 per un soffio, da solo in area tira fuori. Scarcella ha uno stiramento ed è costretto ad abbandonare la scena, al suo posto entra Tony Lanzilotti. Mister Zella fa riposare Urso e in campo e inserisce Motti. Al 55’ l’ex Danese su un buon calcio d’angolo battuto da Riezzo sanziona il quarto gol. I rossoblù, mai domi, continuano a insidiare l’area di De Marco. Al 72’ un buon assist di Mattia Marinò trova Tony Lanzilotti pronto e insacca nella porta di De Marco. Ma non c’è più tempo per la rimonta. La partita termina con un severo 4-2.
Partita maschia ma corretta (nessuna ammonizione), le squadre non si sono risparmiate e hanno offerto un buon gioco creando buone occasioni. Il Carovigno, nonostante la sconfitta, ha mostrato carattere e capacità, ma ci vuole anche un pizzico di fortuna. Va considerato anche che la preparazione atletica è iniziata solo due settimane prima dell’inizio del campionato ed ad oggi si trova ad affrontare squadre già pronte e ben allestite.


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Trattamento dati - informativa sulla privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Trattamento dati - informativa sulla privacy  obbligatorio