18 Novembre 2019
[]

News
percorso: Home > News > REPERTORIO

CAROVIGNO: Vittoria col cuore (e cervello).


Finalmente arriva la prima vittoria per i rossoblù targati Ivan Termite.

Partita difficile a Otranto contro una squadra molto ben organizzata, il De Cagna di Scorrano. Mister Termite dispone finalmente di tutta la rosa, e schiera Marinò tra i pali, in difesa Morleo, De Tommaso, Tamborrino e Urso. A centrocampo Lanzilotti P., De Carlo, Motti e in attacco un inedito tridente formato da Scarcella, Tony Lanzilotti e Omar Diagnè. Il primo tempo non ha dato molte emozioni, ma lo Scorrano ha usufruito per la maggior parte della prima frazione di gioco dell’aera dei rossoblù. Una attenta difesa, con un ottimo Tamborrino e un ritrovato Morleo, hanno contenuto il pericolo D’amico e Vergari. Marinò tra i pali ha acquisito più sicurezza ed è stato più attento sulle incursioni avversarie. De Tommaso, ormai indispensabile, sulla fascia sinistra è inesauribile e non ha concesso niente al mai domo Giorgetti. Al 30’ Pasquale Lanzillotti subisce un infortunio in uno scontro e mister Termite è costretto a sostituirlo con Galasso. Il centrocampo a questo punto, con una carta fresca, migliora ancora e filtra con saggezza le giocate avversarie. Finisce senza reti la prima parte del match.
La ripresa inizia più motivata per il Carovigno, lo Scorrano concede più spazi e Scarcella, in gran giornata, si inserisce con autorevolezza nell’area di Gabrieli. Diagnè fa il possibile sulla sinistra ma Indirli e Dell’Anna riescono a fermarlo in tempo prima ancora che il senegalese entra in area. Ci pensa Scarcella a pochi minuti dalla fine, l’attaccante rossoblù si inserisce in area dalla destra e pochi istanti prima del tiro viene atterrato, indiscutibile il penalty che lo stesso Scarcella si prepara a tirare. Il bomber tira e Gabrielli annuisce la traiettoria respingendo la sfera, ma Greco, subentrato all’infortunato De Carlo, raccoglie la palla e segna la rete della vittoria rossoblù. Le proteste dei locali costano le espulsioni di Vergari, di De Giorgi e Desiderato. Il De Cagna resta con soli 8 uomini in campo e tentano il tutto per tutto negli ultimi minuti di recupero concessi dall’arbitro De Paolis di Lecce a riacciuffare il risultato, senza concludere nulla.
Un tempo a testa, ma il Carovigno ha saputo ben sfruttare il suo con intelligenza e tanta buona volontà, mettendo più volte in difficoltà l’avversario. Una vittoria che aiuta molto la squadra che non aveva ancora vinto nessun match dall’inizio del campionato.

DC SCORRANO-CAROVIGNO 0-1
RETI: 45′ st Greco N.
DC SCORRANO: Gabrieli, De Pascali, Dell’Anna (1′ st Tundo), Zaminga, Indirli, De Giorgi, Lorenzo, Desiderato, D’Amico, Vergari, Giorgetti (10′ st Culiersi). All. Manco.
CAROVIGNO: Marino, Morleo, De Tommaso, Tamborrino, Urso, Lanzilotti P. (30′ pt Galasso), De Carlo (37′ st Greco G.), Motti (12′ st Greco N.), Lanzilotti T. (44′ st Tidiane), Scarcella, Diagnè. All. Termite.
ARBITRO: De Paolis di Lecce:
NOTE: espulsi Vergari, De Giorgi e Desiderato (DC).


Fonte: Redazione

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Trattamento dati - informativa sulla privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Trattamento dati - informativa sulla privacy  obbligatorio