27 Febbraio 2020
[]

News
percorso: Home > News > REPERTORIO

CAROVIGNO: Sul neutro di San Pancrazio una partita da dimenticare

I rossoblù con la difesa decimata dall’arbitro cedono nel secondo tempo al coriaceo Taurisano.

Partita da dimenticare, almeno per quanto fatto nella ripresa del match contro il Taurisano. Mister Termite aveva ben predisposto in campo la formazione migliore disponibile schierando tra i pali Schina, in difesa De Tommaso, De Carlo, Urso e Tamborrino. Centrocampo con Caricasulo, Lanzilotti P. e un inedito Scarongella. Trittico di attacco con Scarcella, Turco e Greco. Inizia bene il Carovigno che affonda nelle retrovie di Di Giacomo mettendo in difficoltà da subito la difesa avversaria. Un ritrovato Scarongella mette subbuglio a centrocampo vincendo tutti gli scontri diretti lanciando la squadra in attacco. L’occasione migliore è di Greco sulla fascia destra che impegna il portiere granata. Poi è la volta di Turco che manca di poco la porta. Il Carovigno è vivace e gestisce bene il centrocampo. La difesa con alla regia Tamborrino è ben coperta e neutralizza le incursioni di De Giorgi e Santoro. La partita si sblocca al 31’ ad opera di un bravo Pirretti che batte un incolpevole Schina. Finisce il primo tempo con un gol subito, ma ai punti è il Carovigno che ha fatto vedere più cose.
La ripresa inizia con la voglia di agguantare il risultato, Scarcella, oggi un po’ in ombra, dalla sinistra concede un delizioso assist a Turco che di poco sbaglia. Il tutto cambia al 16’ del s.t., Tamborrino insegue De Giorgi ed è costretto in area a bloccare l’incursione dell’attaccante granata. L’atterramento sanzione il penalty contro il Carovigno e l’ammonizione al difensore rossoblù che comporta l’espulsione per somma di ammonizioni. Le successive proteste di Urso non sono gradite dal sig. Montanaro di Taranto che espelle anche il secondo difensore carovignese. Difesa decimata. Mister Termite corre ai ripari, in panchina dispone di Diagnè e Galasso ed è costretto a sacrificare un ottimo Scarongella e l’attaccante Greco. Anche De Carlo si infortuna e il mister è ancora costretto a sostituirlo con l’under Sgura. Ma in difesa non è la stessa cosa, il Taurisano capisce bene il disagio difensivo del Carovigno e ne approfitta dilagando con Pirretti, De Giorgi e Luca. Non cè più storia. Finisce con un secco 6 a 0, un risultato da dimenticare.
Il Carovigno aveva iniziato bene la gara, è stato vivace per tutto l’arco dei primi 45’. Poi il nervosismo inopportuno e il non seguire le indicazioni del mister hanno fatto di una débâcle una partita che i rossoblù avrebbero potuto ben gestire. Da evidenziare anche la trasferta “in casa” e l’assenza di pubblico amico che ha comunque influito negativamente sul match, questo per ricordare a qualcuno che le partite si giocano anche dagli spalti, e anche lì si vince e si perde.
CAROVIGNO-TAURISANO 0-6
RETI: 31 pt e 21 st Pirretti, 16 st rig. e 32 st De Giorgi, 25 st e 27 st Luca
CAROVIGNO: Schina, De Tommaso, De Carlo (44 st Sgura), Urso, Tamborrino, Lanzilotti P., Caricasulo (34 st Cavallo), Scarongella (19 st Galasso), Turco, Greco (19 st Diagne), Scarcella. All. Termite.
TAURISANO: Di Giacomo, Musio, Ruberto (30 st Belfiore), Pirretti (36 st Manganaro), Ciurlia, Mele, Castano (24 st Palumbo), Zilli (27 st Preite), Luca (30 st Scarlino), De Giorgi, Santoro. All. Stifani.
ARBITRO: Montanaro di Taranto.



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Trattamento dati - informativa sulla privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Trattamento dati - informativa sulla privacy  obbligatorio