08 Luglio 2020
News
percorso: Home > News > REPERTORIO

CAROVIGNO: La partita perfetta.


I rossoblù vincono di misura sull’ Alto Salento di Avetrana con 1 gol di Greco.

Se vogliamo definire la gara di domenica è stata la partita perfetta, sia dal punto di vista tattico che dal brio messo in evidenza dalla formazione di Ivan Termite. Il mister rossoblù schiera la formazione-tipo con Schina tra i pali, difesa con Urso, De Tommaso, De Carlo e Tamborrino. Centrocampo con Pasquale Lanzilotti, Carlucci, e Caricasulo. In attacco il riuscito tridente formato da Greco, Turco e Scarcella. E questa si dimostra la formazione vincente. L’inizio del match è didattico, le squadre si studiano e il gioco si accentua solo a centrocampo. Le danze le apre il solito Scarcella sulla sinistra, affonda nell’area dell’ex Petranca e impegna il numero uno biancorosso. Poi è Greco che, in giornata top, concede a Turco una delizia andata fuori di poco. Il Carovigno è frizzante, Carlucci recupera tutte le palle a centrocampo e lancia la squadra mettendo in difficoltà Talò e l’ex Morleo. Alto Salento ancora non pervenuto. Schina si rilassa tra i pali, lì c’è Tamborrino e Urso che gestiscono la difesa centrale con maestria. Le ripartenze dei rossoblù avvengono dalla sinistra con De Carlo incisivo e determinato, anche lui ha una bella palla gol poco fortunata. L’Avetrana si fa vedere con Martella che cerca di lanciare in attacco il duo Kunde e Sanyang, ma De Tommaso ci mette sempre una pezza. Minelli impegna finalmente Schina quasi allo scadere della prima frazione di gioco. Si va al riposo senza nulla di fatto, ma il Carovigno ci è andato vicino al gol più volte.
Ripresa come il primo tempo, Greco sblocca la situazione dopo solo 2 minuti dall’inizio con un bolide su calcio di punizione a due che si infila alla sinistra di Petranca. La reazione dell’Avetrana non si fa aspettare, è Martella con Minelli i più motivati, Schina è attento e neutralizza senza problemi. Gli ospiti vogliono recuperare il risultato e alzano il baricentro grazie ad Allegrini che mostra lucidità e invita Sanyang ad andare sotto porta, ma non succede più niente, i rossoblù gestiscono tutte le palle con intelligenza e non concedono le ripartenze avversarie. L’arbitro, il sig. Cianci di Bari, concede 5 minuti di recupero che il Carovigno finisce in attacco.
Mister Termite ha saputo ben impostare la squadra nonostante abbia seguito l’intero match dalla tribuna per via della squalifica subita domenica scorsa, ma le indicazioni fornite alla squadra “telematicamente” sono state determinanti. Squadra che vince non si cambia.



Fonte: Redazione

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Trattamento dati - informativa sulla privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Trattamento dati - informativa sulla privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account